Pubblicati da agenzia

ECONOMIA E SOCIETA’ 2023

Il CRESA svolge la funzione di Centro Studi, realizzando, di propria iniziativa, per conto delle Camere di Commercio, di altri Enti Pubblici e su commissione di soggetti privati,
indagini, studi e ricerche sull’economia della regione e sulle sue prospettive di sviluppo.
Il pilastro della produzione del CRESA continua ad essere “Economia e Società in Abruzzo”, già Rapporto sull’economia abruzzese, giunto in questa veste alla quattordicesima
edizione.

CRESA Informa 4/2022

In Abruzzo la produzione di energia pulita copre il 27% dei consumi, assai superiore al 17% italiano. Gli impianti, che aumentano meno della media nazionale, sono quasi tutti ad energia solare. Secondo l’elaborazione del CRESA – Centro Studi dell’Agenzia per lo Sviluppo della Camera di Commercio del Gran Sasso d’Italia -sulla base dei dati resi disponibili dal GSE (Gestore Servizi Energetici), i 22.667 impianti presenti in Abruzzo producono 2.691,6 GWh di energia elettrica.

CRESA Informa 3/2022

La produzione dei rifiuti urbani nei capoluoghi abruzzesi nel 2020:
Teramo il più virtuoso, a Pescara la maglia nera
Buona la raccolta differenziata, in particolare dell’organico, a Chieti e Teramo.
L’Aquila, con risultati comunque migliori di quelli del Meridione, è fanalino di coda.

CRESA Informa n. 2/2022

L’invasione dell’Ucraina da parte della Russia ha generato un potente flusso migratorio della popolazione. L’Onu parla “del più rapido spostamento forzato di popolazione dalla Seconda guerra mondiale”. 14 milioni di ucraini hanno lasciato le loro case, più di 8 milioni si sono spostati in aree del Paese ritenute più sicure (sfollati interni) e 6,5 milioni sono andati all’estero (profughi).

Temi e Problemi n. 2/2022

I B&B abruzzesi nel 2020 e il loro andamento negli ultimi 10 anni sono 1.360 prevalentemente nella collina litoranea, offrono quasi 8.300 posti letto (in media 6 per esercizio). Deciso l’aumento rispetto al 2011 sia dei turisti (+68,7%) che dei loro pernottamenti (+25,1%). Il soggiorno medio è di 2,3 giorni. Basso il peso degli stranieri.

Temi e Problemi n. 1/2022

Gli agriturismi abruzzesi nel 2020 e il loro andamento negli ultimi 10 anni.
Sono 580, 4,5 per 10.000 abitanti, prevalentemente in collina, 8 su 10 offrono alloggio (più di 6.000 posti letto, in media quasi 13 per esercizio), 1 su 2 ristorazione e meno di 1 su 5 degustazione.
Positivo l’ultimo anno, negativo l’ultimo decennio su cui pesa negativamente il trend dell’alloggio non compensato dagli aumenti della ristorazione e, in particolare, della degustazione.

CRESA Informa n. 1/2022

Secondo l’elaborazione CRESA – Centro Studi dell’Agenzia per lo Sviluppo della Camera di Commercio del Gran Sasso d’Italia – dei dati Infocamere-Movimprese, gli effetti della ripresa economica registrata nel 2021 si ripercuotono anche sul sistema delle imprese abruzzesi.

Lo stock di attività registrate operanti in regione al 31 dicembre 2021 è composto da 149.630 imprese, 1.482 in più rispetto alla fine dell’anno precedente. Con un tasso di crescita dell’1,0% (Italia: 1,42%), l’Abruzzo si colloca al 12° posto nella classifica delle regioni Italiane che vede in testa il Lazio (+2,16%) e in coda il Molise (+0,42%), graduatoria che registra tutte variazioni positive.